Tour dell'Argentina Patagonia

dal 18 al 29 Marzo 2019

Il soggiorno è stato realizzato per i Soci di ARCA Enel. La partecipazione è comunque aperta ad esterni, salvo disponibilità. Le quote di partecipazione per i Soci ARCA sono visualizzabili nel Catalogo dell’Associazione.

12 GIORNI – 9 NOTTI
TOUR IN ITALIANO


PROGRAMMA

1° giorno
(da Milano): ITALIA - BUENOS AIRES
Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto di Milano Malpensa in tempo utile per le operazioni di check-in. Disbrigo delle formalità doganali e partenza per Buenos Aires con scalo e cambio di aeromobile a San Paolo. Pernottamento a bordo.
(da Roma): ITALIA - BUENOS AIRES Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto di Roma Fiumicino in tempo utile per le operazioni di check-in. Disbrigo delle formalità doganali e partenza per Buenos Aires con scalo e cambio di aeromobile a San Paolo. All’arrivo trasferimento in hotel e pernottamento.

2° giorno: BUENOS AIRES Pranzo Arrivo a Buenos Aires, per i clienti di Milano assistenza e trasferimento in hotel per depositare i bagagli. In tarda mattinata partenza per la visita di Buenos Aires (6 ORE). Buenos Aires è una città cosmopolita che mostra ad ogni passo l’influenza delle numerose correnti migratorie che l’hanno formata. La visita inizia dal luogo della seconda e definitiva fondazione della città nel 1581: quella che veniva chiamata la Plaza de Armas, oggi conosciuta come la Plaza de Mayo, centro storico, politico e culturale della città. La Piramide de Mayo, che si erge nel centro della piazza, è stato il primo Monumento Storico Nazionale inaugurato nel 1811. Intorno si possono ammirare la Casa Rosada, attuale sede del Potere Esecutivo Nazionale, il Cabildo, primo Municipio della città datato 1754 e che ancora oggi conserva le sue caratteristiche coloniali, e la Catedral Metropolitana. Dalla Piazza si inizia il percorso lungo la Avenida de Mayo, una delle zone urbanistiche più interessanti della città con i suoi edifici in vari stili. Vi sono ampie vie e spazi verdi come per addolcire il ritmo di questa vertiginosa città. Un buon esempio è la Avenida 9 de Julio, con le sue otto carreggiate separate da piazze con vecchi alberi ed abbellite con sculture e fontane, e dalla quale si può osservare un simbolo della città: l’Obelisco. Il percorso continua per il quartiere di San Telmo, uno dei più antichi della città, abitato fino alla fine del secolo XIX da famiglie aristocratiche. Il quartiere, nel quale ogni domenica si concentra un mercato di antiquariato intorno a Plaza Dorrego, conserva intatto gran parte del suo patrimonio architettonico. Questa zona vive anche di notte in quanto vi si trovano varie “tanguerias”, ristoranti e bar. Dirigendosi a sud si arriva nel pittoresco e colorato quartiere portuario di La Boca, con la sua famosa strada Caminito, le cui particolari caratteristiche edilizie e costumi riflettono l’influenza dei cittadini europei che arrivarono alle sue coste verso fine del secolo XIX e lasciarono la loro impronta non soltanto nell’architettura caratterizzata dalle case di lamiere multicolori ancora oggi abitate, ma anche nella cucina delle tipiche “cantinas”. Poi si entra nel moderno quartiere di Puerto Madero, con i suoi antichi depositi portuari trasformati oggi in uffici, abitazioni, luoghi d’intrattenimento ed eleganti ristoranti con vista sul Rio de la Plata, e nel quartiere residenziale di Palermo, con le sue eleganti dimore circondate da spazi verdi, per arrivare infine alla Recoleta. Il Cimitero della Recoleta sorprende il visitatore con la sua ricchezza architettonica e con la presenza di importanti personalità della vita sociale e politica argentina i cui resti qui giaciono, tra le quali si distingue Eva Peron. Accanto al cimitero si trovano la chiesa di Nuestra Señora del Pilar, l’antico convento oggi diventato il Centro Culturale Recoleta, il centro commerciale Buenos Aires Design ed il centro di esposizioni Palais de Glace. Il percorso si conclude con il pranzo in un ristorante della zona. Alla fine di questo si rientra in hotel. Tempo libero. Cena libera e pernottamento in hotel

3° giorno: BUENOS AIRES - USHUAIA Cena - volo interno Di buon mattino trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo su Ushuaia. Arrivo e trasferimento in hotel, deposito dei bagagli e partenza per l’escursione al Parco Nazionale de Terra del Fuoco e Bahía Lapataia.Partenza dall’hotel in direzione ovest verso il Parco Nazionale Terra del Fuoco, l’unico nel Paese con la costa sul mare, situato a dodici km dalla città di Ushuaia. Qui si può godere di una passeggiata con tante viste panoramiche del Canale di Beagle, incorniciate dal bellissimo paesaggio creato dalle falde della Cordigliera delle Ande, prima di sommergersi nell’oceano, e dal bosco andino-patagonico, formato da diverse specie di alberi – lengas, ciliegi, faggi, notros, ed altri ancora- e da diversi fiori come orchidee, violette e senecioni. Un percorso tra torba e dighe di castori conduce al Rio Lapataia ed alla Laguna Verde. Da qui si continua lungo la tratta finale della Ruta Nacional N°3 che finisce nella Bahia Lapataia. In questo luogo, i primitivi abitanti della zona hanno lasciato la loro testimonianza nei “concheros”, incredibili giacimenti archeologici che regalano interessanti informazioni sui loro antichi costumi. Da qui inizia il rientro a Ushuaia, facendo una sosta lungo la strada per ammirare il Lago Roca, caratterizzato dal colore delle sue acque, che varia a seconda del tempo. Finita l’escursione si rientra in hotel. Tempo libero. Cena e pernottamento in hotel. 

4° giorno: USHUAIA Pranzo Prima colazione e partenza per l’escursione “Laghi in fuoristrada”. Vivere questa avventura speciale è sinonimo di un’esperienza unica nella Terra del Fuoco. In mattinata, a bordo di una Land Rover Defender, si parte verso la zona nord dell’isola, per la Ruta Nacional N. 3, si passa attraverso i centri invernali più conosciuti, tra i quali Cerro Castor, il centro sciistico più famoso di Ushuaia. Dopo aver attraversato la Cordigliera delle Ande, s’inizia l’avventura fuoristrada. Si guida lungo spettacolari strade di fango e si arriva all’imponente costa del Lago Fagnano. Dopo aver sentito l’energia unica di questo specchio d’acqua, si riprende l’avventura addentrandosi nel bosco per fare un trekking in una zona esclusiva. Con questa camminata si arriva sulla costa del Lago Escondido, dove in un rifugio ci aspetta una grigliata gourmet e dei vini per accompagnare il momento. Dopo il pranzo faremo una passeggiata in canoa (soggetta a condizioni atmosferiche) dal Lago Escondido, successivamente rientro alla città di Ushuaia. Cena libera e pernottamento.

5° giorno: USHUAIA – CALAFATE Cena - volo interno Prima colazione e tempo libero fino al trasferimento in aeroporto per il volo su El Calafate. Arrivo e trasferimento in hotel e tempo libero. Cena in ristorante e pernottamento in hotel.

6° giorno: EL CALAFATE Pranzo  Prima colazione partenza dall’hotel con destinazione il Ghiacciaio Perito Moreno, situato nel Parco Nazionale Los Glaciares a 80 km dalla città di El Calafate. Da subito il viaggio riserva delle belle sorprese. Uscendo dalla città, sul lato destro del cammino, si può osservare il Lago Argentino con la Bahia Redonda, che presenta una grande varietà di specie di uccelli. Durante i primi 50 km, il tragitto si svolge attraverso la steppa patagonica. Quando si entra nel Parco Nazionale si percepisce invece un cambio drastico nella vegetazione che si arricchisce con specie tipiche del bosco andino-patagonico: specialmente faggi, lengas e ciliegi, tra i tanti. Il ghiacciaio è un impressionante fiume di ghiaccio con una superficie di 257 km quadrati, una lunghezza di trenta km ed un fronte di quattro km. L’altezza della parete frontale varia tra i 50 ed i 60 metri sul livello del lago. Nella parte centrale del ghiacciaio, il ghiaccio ha una profondità tra i 250 ed i 300 metri. Questo fiume congelato scende dal campo del ghiaccio continentale e provoca, durante il suo lento avanzare, distacchi e spaccature che fanno del ghiacciaio una meraviglia in continuo movimento. Si tratta di uno spettacolo che impressiona non soltanto per la sua bellezza visiva, ma anche per i costanti rumori che si sentono dal suo interno, che gli è valso la nomina di Patrimonio dell’Umanità. Durante l’escursione, una camminata lungo le passerelle situate di fronte al ghiacciaio, permette di ammirare questa imponente meraviglia della natura da diverse prospettive. Conclusa la visita, s’intraprende la via del ritorno a El Calafate per arrivare infine in hotel. Pranzo in ristorante al Perito Moreno. Rientro in hotel per la cena libera ed il pernottamento.

7° giorno: EL CALAFATE Pranzo Prima colazione e partenza per l’escursione Fiumi di Ghiaccio Espresso. Partenza dall’hotel fino a Punta Bandera, situata a 50 km da El Calafate, per imbarcarsi su un catamarano che navigherà per il braccio nord del Lago Argentino verso il Ghiacciaio Upsala, attraversando un’impressionante barriera di iceberg che si distaccano continuamente dal fronte del ghiacciaio, galleggiando sul lago profondo fino a 800 metri. Si continua la navigazione verso il Canale Spegazzini per osservare i ghiacciai Seco, Heim Sur e l’imponente Spegazzini, che si distingue per essere il più alto del Parco Nazionale, con i suoi 110 metri d’altezza sul livello dell’acqua, e per non presentare segni di arretramento. Ritorno al porto nel pomeriggio e trasferimento in hotel. Rientro in hotel cena libera e pernottamento.

8° giorno: EL CALAFATE – EL CHALTEN Cena Prima colazione e partenza per il trasferimento ad El Chalten. Pranzo libero. Chaltén si trova a 215 km da Calafate, dove si arriva, in molti casi, attraverso una strada asfaltata che costeggia i laghi Argentino e Viedma. Questa città fu fondata nell’anno 1985 dopo un conflitto limitrofo con il paese vicino, il Cile, per marcare e proteggere il confine delle terre nazionali. Nell’attualità possiede circa 1000 abitanti ed il suo sostentamento economico si basa nettamente sull’attività turistica. Chaltèn possiede una bellezza incomparabile, offre paesaggi unici tra laghi e cordigliera. Il suo simbolo più grande è il Monte Fitz Roy di 3.359 metri. Cena e pernottamento in hotel.

9° giorno: EL CHALTEN Pranzo   Prima colazione e partenza per il trekking alla Laguna Torre (servizio con guida parlante spagnolo e inglese). Partenza dall’hotel per intraprendere una camminata fino alla Laguna Torre, percorrendo la valle del Rio Fitz Roy. Si transita lungo un cammino circondato da lengas apprezzando l’eccellente vista che si ottiene dai vari punti panoramici. Da lì è possibile ammirare il Cerro Solo, il Cordon Adela e l’impressionante Cerro Torre. Il percorso conclude con l’arrivo alla Laguna Torre ed alla base del mitico Cerro Torre, considerato da molti la montagna più difficile da scalare in tutto il mondo. Da questo posto si ottengono delle viste magnifiche del Glaciar Torre, Glaciar Grande, Cerro Mocho e delle cime Standhardt, Bífida e Cuatro Dedos. Conclusa l’escursione si rientra a El Chalten.Pranzo al sacco in corso di escursione. Rientro in hotel, cena libera e pernottamento.
Distanza: 6 km / Dislivello: 250 mts / Difficoltà: media.

10° giorno: EL CHALTEN – CALAFATE - BUENOS AIRES Cena Show di Tango Prima colazione e partenza alla volta di Calafate per il volo su Buenos Aires. All’arrivo trasferimento in hotel e in serata cena di Tango show al Querandi. Partenza dall’hotel verso la Zona Sud della città, dove si concentrano la maggior parte delle “tanguerías”. Il Tango è per eccellenza la musica di Buenos Aires.Nel 1920, un’antica casa coloniale si trasformò nel tradizionale bar “El Querandi” con la sua facciata Art Deco, la sua boisserie in legno scuro e le sue colonne salomoniche. Per sessant’anni fu un punto di ritrovo per scrittori, artisti e studenti. Nella decade del 1980 quasi fu demolito per un destino più promettente: oggi invece questo angolo emblematico di Buenos Aires è diventato uno di quei posti magici della città dove lo spirito del passato ritorna e si incontra con i suoi abitanti e coloro che vengono a visitarlo. Si tratta di un posto ideale affinchè il visitatore possa godersi una cena eccellente ed uno spettacolo molto tradizionale. Questo spettacolo che non è pensato solo per il turista, è ciò che si trova nel bar “El Querandi. Rientro in hotel e pernottamento.

11° giorno: BUENOS AIRES – SAN PAOLO –ITALIA Prima colazione e tempo libero in attesa del trasferimento in aeroporto per il volo di rientro in Italia via San Paolo.

12° giorno: ITALIA Arrivo in Italia


N.B. IL PROGRAMMA E GLI HOTEL POTREBBERO SUBIRE VARIAZIONI DI ORDINE TECNICO-PRATICO SENZA CHE CAMBI IL CONTENUTO DEL VIAGGIO.
N.B. PER FAVORE, TENERE IN CONSIDERAZIONE CHE IL VALORE DEGLI INGRESSI AI PARCHI NAZIONALI E ALLE RISERVE NATURALI RISPECCHIA IL COSTO ATTUALE E PUÒ SUBIRE DELLE MODIFICHE SENZA PREAVVISO. OGNI ADEGUAMENTO VERRÀ COMUNICATO DAI 20 AI 30 GIORNI PRIMA DELLA PARTENZA COME PREVISTO DAL CONTRATTO DI VENDITA DEI PACCHETTI TURISTICI (D. LGS 206/2005).


Quota individuale di partecipazione in camera doppia: € 2.785
Supplemento camera singola € 480

Supplemento Pensione Completa: € 290


LA QUOTA COMPRENDE
- Voli aerei in classe economica da Milano Malpensa e Roma Fiumicino su Buenos Aires e viceversa, via San Paolo, operati da LATAM
- 3 voli interni
- Pre night per i passeggeri da Roma
- Tasse aeroportuali (nella misura di € 104.52 al 02/08/2018) 
- Sistemazione in hotel 3* e 4* in camere doppie tipologia standard 
- Trattamento come da programma (mezza pensione)
- Trasferimenti ed escursioni in bus gran turismo con aria condizionata e imbarcazioni locali, come da programma
- Visite come da programma
- Biglietti d’ingresso ove previsti
- Accompagnatore Fieval Travel dall’Italia 
- Guide locali parlanti italiano, eccetto il 9° giorno
- Assicurazione medica e bagaglio 


LA QUOTA NON COMPRENDE
- Eventuali adeguamenti carburante, tasse aeroportuali voli intercontinentali e domestici, security tax e tassi di cambio che verranno comunicati dai 20 ai 30 giorni prima della partenza come previsto dal contratto di vendita dei pacchetti turistici (D. Lgs 206/2005)
- Pasti e bevande non espressamente menzionati nel programma
- Mance: € 40 circa a persona
- Spese di carattere personale ed extra in genere
- Assicurazione annullamento facoltativa, pari al 5% della quota base del viaggio (da richiedere all’atto della prenotazione)
- Tutto quanto non espressamente indicato nella sezione "la quota comprende"
  • video
  • mappa
  • info
  • stampa